I fiori di Bach ci parlano… attraverso la segnatura

Copertina del libro

Che piacere leggere questo libro, che non è l’ennesimo libro su i fiori di Bach, perché – finalmente – qualcuno parla di una tecnica molto vecchia ma che mi ha sempre affascinato in quanto erborista: la segnatura.

Nell’antichità, senza le analisi chimiche e le conoscenze scientifiche odierne, le piante parlavano all’uomo attraverso la loro forma, i loro colori e le loro particolarità. Le analogie fra la pianta e il corpo umano indicavano la loro forza guaritrice. Continua la lettura

I fiori di Bach sono economici, se sai come usarli!

risparmiare

Se pensi che i fiori di Bach siano costosi non ti rimane che leggere questo articolo per imparare ad usarli facendo le scelte appropriate.

Esistono due tipi di boccette dei fiori:

  • le stock bottle (rimedi puri) generalmente da 10 ml.
  • le boccette per l’assunzione, da 30 ml., dove si mescolano un massimo di 5-6 rimedi ogni volta. Continua la lettura

38 fiori in fila per sei con il resto di due

44_gatti

Il titolo si rifà ad una vecchia canzone dello zecchino d’oro: “44 gatti”.

Mi è venuta in mente nel momento in cui ho conosciuto un nuovo, almeno per me, metodo di scelta dei fiori di Bach.

Negli ultimi tempi alcune persone mi hanno spiegato come sceglievano i fiori di Bach: Continua la lettura

Che ansia… scrivere dell’ansia!

La definizione di ansia tratta da Wikipedia:

Ansia di Edvard Munch

“L’ansia è uno stato psichico, prevalentemente cosciente, di un individuo caratterizzato da una sensazione di paura, più o meno intensa e duratura, che può essere connessa o meno a uno stimolo specifico immediatamente individuabile (interno o esterno) ovvero dunque una mancata risposta di adattamento dell’organismo a una qualunque determinata e soggettiva fonte di stress per l’individuo stesso.”

Riguardo ai fiori di Bach per l’ansia, cosa significa questa definizione? Continua la lettura

Non so scegliere. L’indecisione e i fiori di Bach.

Come ben saprai i fiori di Bach sono collegati alle emozioni, come si reagisce di fronte ad una situazione. Ognuno ha le sue caratteristiche e il suo modo di porsi di fronte al problema, ciò ci rende unici, anche nella scelta dei fiori di Bach.

Esistono tre modi principali nella floriterapia di Bach che indicano come ci si pone di fronte ad una scelta:

  • La moltitudine.
  • La bilancia.
  • L’apparente importanza del parere altrui.

Vediamo in dettagli questi tre tipi di approccio. Continua la lettura

Da Chestnut Bud a White Chestnut

I fiori di Bach sono 38, questo lo sai, ad essere precisi sono 37 perché uno di questi rimedi non proviene dal mondo vegetale: Rock Water, l’acqua di roccia.

Fra i fiori scoperti e messi a punto da Edward Bach negli anni ’30 ce ne sono due che provengono dalla stesso albero: Chestnut Bud e White Chestnut; questi sono ottenuti rispettivamente dalle gemme e dai fiori dell’ippocastano (Aesculus Hippocastanum) o castagno d’India, molto comune nei nostri parchi. Continua la lettura

Sette ottime ragioni per usare i fiori di Bach

fibonacci_number

  1. Semplicità
    Caratteristica voluta fin dall’inizio delle sue ricerche dallo stesso Edward Bach.
    Sono tre volte semplici:
    – nella preparazione
    – nella scelta dei rimedi
    – nell’assunzione
    Non confondere la semplicità con il semplicismo, in realtà il metodo floriterapico è complesso, in fondo i fiori sono 38… non pochi, ma Continua la lettura